Interventi per l'adeguamento e la messa in sicurezza della S.R. n.258 "Marecchia", nel Comune di Badia Tedalda (AR).

  • Anno: 2015
  • Committente: Provincia di Arezzo
  • Settore: Infrastrutture stradali
  • Tipologia del servizio: Progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva
  • Importo dei Lavori: 291'504.00 €

Il presente progetto, redatto per conto e sotto la supervisione del Servizio Viabilità della Provincia di Arezzo, concerne i lavori per il miglioramento del livello di servizio in due tratti della S.R. N° 258 "MARECCHIA“, ubicati nel Comune di Badia Tedalda, ed aventi inizio e fine rispettivamente nei due seguenti intervalli di progressive:

  • dal km 20+805 al km 21+150;
  • dal km 24+690 al km 24+940.

La viabilità di cui trattasi, sotto il profilo della classificazione della piattaforma stradale, rientra nella categoria delle strade locali in ambito extraurbano di tipo F2, ai sensi del D.M. del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti n. 6792 del 05/11/2001, così come modificato dal D.M. del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti n. 67/S del 22/04/2004.

 

TRATTO DI INTERVENTO N.1 DAL KM 20+805 AL KM 21+150

Nella configurazione di progetto il nuovo tracciato della S.P. 258 (nel tratto di intervento n.1) essendosi di fatto notevolmente ampliati i raggi di curvatura del tratto in curva e controcurva, portandoli rispettivamente da 50 m a 180 m e da 50 m a 170 m, ed essendosi inoltre riallineato il rettifilo (lungo 146 m, al netto delle curve di transizione) che le segue con quello in ingresso alla curva finale esistente avente raggio di 350 m, si è riusciti, per un ampia parte del tratto stradale in questione, a conseguire uno spazio di visuale libera in entrambe le direzioni pressoché costante e pari a circa 180 m.

Un ulteriore miglioramento delle condizioni di visibilità è stato ottenuto anche in ragione del fatto che, nel nuovo profilo stradale, è stato eliminato un dosso presente invece allo stato attuale, tra le progressive km 20+967 e km 21+067.

 

TRATTO DI INTERVENTO N.2 DAL KM 24+690 AL KM 24+940

Nel tratto di intervento n.2 della S.P. 258, essendosi di fatto notevolmente ampliati i raggi di curvatura delle due curve presenti nel tratto sinuoso posto a monte della curva di imbocco della galleria del Poggio dei Prati, tra le progressive km 24+690 e km 24+940, portandoli rispettivamente da 230 m a 700 m e da 300 m a 400 m, è stato possibile riallineare il rettifilo interposto (lungo 106 m, al netto delle curve di transizione) con la curva finale di imbocco alla galleria del Poggio dei Frati riuscendo, sostanzialmente per tutto il tratto stradale in questione, a conseguire uno spazio di visuale libera in entrambe le direzioni pressoché costante e superiore a 350 m.

Un ulteriore miglioramento del livello di servizio della strada è stato ottenuto anche in ragione del fatto che la sede stradale asfaltata attuale, nel tratto in cui il nuovo tracciato si discosta da essa, verrà mantenuta in modo che possa essere adibita a piazzola di sosta, ovvero possa consentire una sorta di via di fuga per i veicoli in transito, interposta tra la nuova viabilità e la scarpata del pendio esistente.

 

Tratto di intervento n.1 (dal km 20+805 al km 21+150).
Simulazione della visibilità (visuale libera maggiore di 150 m) in direzione Badia Tedalda eseguita sul tracciato di progetto, realizzato mediante il software Autodesk Civil 3D 2016.

 

 

 pdfScarica il documento completo